Home- Approfondimenti-Lavoratrice sorpresa a lavorare in un bar durante l’assenza per malattia.

Lavoratrice sorpresa a lavorare in un bar durante l’assenza per malattia.

Giuristudio - Approfondimento - Lavoratrice sorpresa a lavorare in un bar durante l’assenza per malattia.

Per la Cassazione è illegittimo il licenziamento. È quanto si legge nella sentenza n.5809 dell’8 marzo 2013, con cui la Suprema Corte ha respinto il ricorso,proposto da una Società contro la decisione del giudice d’Appello di ritenere illegittimo il licenziamento intimato alla dipendente, per essere stata notata a prestare attività lavorativa presso un bar durante l’assenza dal lavoro per infortunio (trauma alla caviglia).
Non sempre lo stato di malattia impedisce di svolgere un diverso lavoro, se questo non pregiudica o ritarda la guarigione. Lo spiega la Corte, secondo cui non costituiva di per sé violazione di un qualche obbligo gravante sulla lavoratrice, tenuto conto anche del dato temporale, ovvero gli ultimi tre giorni prima della prevista ripresa del lavoro.
Per la Corte di merito, quindi, si esclude che la lavoratrice abbia in qualche modo violato i propri obblighi di correttezza e buona fede e gli specifici doveri contrattuali di diligenza e di fedeltà.